GIULIA MESSINA

Siracusana classe ’97, ha studiato presso l’ADDA, Accademia del Dramma Antico di Siracusa (Fondazione INDA) con insegnanti, registi, coreografi e attori come Antonio Zanoletti, Micha Van Hoecke, Carlo Boso, Marco Podda, Emiliano Bronzino, Claudio Collovà,  Manuela Mandracchia, Massimo Di Michele, Pierpaolo Sepe, Fausto Russo Alesi, Alessio Pizzech, Roberto Rustioni, Massimo Cimaglia, Andrea Battistini, Flavia Giovannelli, Simonetta Cartia, Elena Polic Greco, Giusi Norcia, Auretta Sterrantino, Dario La Ferla, Alessandra Fazzino, Paola Maffioletti. Ha conseguito il diploma come attrice di prosa  interpretando Lisistrata nell’omonima commedia di Aristofane, diretta da Massimo Di Michele, saggio replicato in tournèe in diverse piazze d’Italia.

Nel 2017 è andata in scena con la sua classe in una performance coreografica di e con Micha Van Hoecke per la giornata mondiale del rifugiato al Teatro greco di Siracusa.  Nel 2018 ha preso parte, come membro del coro al Teatro Greco di Siracusa, ai seguenti lavori: Edipo a Colono di Sofocle, regia di Yannis Kokkos (in replica anche al Teatro Greco di Epidauro); Le Rane di Aristofane, regia di Giorgio Barberio Corsetti; I Cavalieri di Aristofane, regia di Giampiero Solari. Nel 2019 ha preso parte alle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa dell’INDA come membro del coro in Troiane di Euripide, regia di Muriel Mayette-Holtz; Lisistrata di Aristofane, anche nel ruolo della Donna Beota, regia di Tullio Solenghi (in replica al Teatro Greco di Cipro).
Nel 2018 inizia una collaborazione con QA-QuasiAnonimaProduzioni e va in scena nel ruolo di Lady Anne in Riccardo III. Suite d’un mariage, (in replica al Teatro di Noto e al Teatro Vascello di Roma nel 2019) e nel 2020 è protagonista di Cenere. Per una poetica dell’impossibile, entrambi gli spettacoli  scritti e diretti da Auretta Sterrantino e coprodotti da Nutrimenti Terrestri.
Nel 2020 è Agata nello spettacolo Agata, la santa fanciulla, regia di Giovanni Anfuso che la dirige anche nel 2021 in Le allegre comari di Windsor nel ruolo di Anne Page. Precedentemente è la protagonista di Medea, spettacolo liberamente ispirato alla celebre tragedia di Euripide, con la regia di Giuseppe Coniglio, in scena all’Ortyx Drama Festival (INDA) di Siracusa.
Ha studiato danza a livello agonistico (classica, moderna, contemporanea) con i maestri Roberto Sartori, Vladam Jovanovic, Mauro Astolfi, Liliana Saranovic, Andre’ De La Roche, Paola Vismara, Raffaele Paganini, Luciano Cannito, Claudio Santinelli, e al “balletto di toscana” con Cristina Bozzolini, Farida Faggi, Giulia Molinari. È diplomata in teoria e solfeggio al conservatorio Corelli di Messina.