LA CASA DELLE CANDELE DI CARTA

Per il suo ultimo progetto La Casa delle Candele di Carta cambia formazione, tentando una strada di ricerca attraverso un nuovo sound che possa arricchire la sempre salda linea poetica. Per C’ERA L’ACCA la band infatti prende in squadra due nuovi elementi accanto a Vincenzo Quadarella, autore di testi e musiche e cantante, e Filippo la Marca (tastiera e synth): il batterista Stefano Barbagallo e la cantante Adriana Drogo.

Ecco la prima formazione della band, quella che ha dato vita al primo concept album, ControLuce con un po’ di informazioni.

Vincenzo Quadarella – Testi, Musiche e Chitarra
Filippo La Marca – Arrangiamenti, Pianoforte, Tastiere, Synth
Daniele Testa – Viola e Violino
Umberto Ferro – Chitarra

Una nuova band, un nuovo progetto musicale d’impronta cantautorale, che nasce intorno ai testi e alla musica di Vincenzo Quadarella. La band si presenta al pubblico con un primo album dalla natura molto particolare. ControLuce è un album caratterizzato da testi con chiaro rimando al mondo mitologico ed epico, che si muovono su melodie accattivanti, in una confezione sonora di genere folk.
Sette brani in tutto: Le navi degli Achei, Nuvole di Alluminio, Andromaca, La luna e i melograni, Deianira, Ulisse non è tornato, Prometeo.
Come si evince dai soli titoli, in quanto concept album, ControLuce è attraversato da un fil rouge unitario: l’idea di ribaltare il mito classico, nelle sue versioni più note, nel tentativo di cercare nuove prospettive attraverso il suo rovesciamento, attraverso l’ombra di ciò che sarebbe potuto essere e che possiamo intravedere solo in controluce, appunto.
Questa ricerca sfocia in un mix di testi altamente poetici sostenuti da un sound acustico in cui trovano spazio solo strumenti essenziali: le chitarre, il pianoforte, il violino e la viola. Gli strumenti sono diretti ed arrangiati con una profondità tale da riuscire a potenziare la forza del testo e restituire quella ritmica che sembra solo apparentemente negata, data l’assenza di percussioni vere e proprie.

L’album è prodotto da FUTURA Studio | Recording & Production, nata nel 2010 con l’idea di creare un centro capace di fondere il frutto di due grandi passioni: la musica e la tecnologia, diventando una filosofia di lavoro, di professionalità, di creatività di alta tecnologia e di eccellenza. Il suo fondatore è Umberto Ferro, produttore del disco quindi e impegnato in prima linea nella fase di registrazione e missaggio.

Insieme a Vincenzo Quadarella, la band LA CASA DELLE CANDELE DI CARTA, ha creduto moltissimo in questo progetto: Umberto Ferro, chitarrista; Daniele Testa con doppia anima, viola e violino; Filippo La Marca al pianoforte. La fase finale di registrazione del piano è stata realizzata da Lorenzo Coriglione, bassista e tastierista nato a Siracusa il 24 Settembre 1990. Diplomando in Pianoforte presso il Conservatorio V. Bellini di Catania. Fin dal 2007 ha partecipato a diversi eventi sia live che in studio. Lorenzo ha partecipato alla realizzazione dell’album anche in qualità di Assistant Studio Engineer.

Vincenzo Quadarella ha pensato a un libretto limited edition – scaricabile online – che contiene opere di artisti eccellenti ciascuna ispirata a un brano dell’album. Gli artisti coinvolti sono Solveig Cogliani (Nuvole di Alluminio), il Maestro Nino Bruneo (Deianira), Annibale Vanetti (La luna e i Melograni) a fianco dei più giovani Valeria Mendolia (Andromaca), Felice De Pasquale (Le Navi degli Achei), Helo S. (Ulisse non è tornato) e Tati Bit (Prometeo). Le opere sono state esposte nel foyer del teatro il giorno del debutto dello spettacolo teatrale dedicato al disco. Infatti, per la presentazione della band e del disco in anteprima al pubblico, Vincenzo Quadarella ha fortemente voluto uno spettacolo teatrale, realizzato con EsosTheatre e i suoi performers per la regia di Sasà Neri. Lo spettacolo, “ControLuce. I suoni dell’ombra“, è andato in scena il 1° febbraio al Teatro Annibale di Messina (rassegna Atto Unico. Scene di Vita, Vite di Scena), con la band presente sul palco ed ha replicato il 13 febbraio a Milazzo. Alcuni brani di ControLuce sono inseriti nello spettacolo Erebo. Il lungo Addio

Un secondo concept interamente dedicato a Edgar Allan Poe è stato presentato in anteprima al pubblico con lo spettacolo WUNDERKAMMER. Suggestioni Poe-tiche.