OSSERVATORIO CRITICO

Un Osservatorio Critico perché il teatro ne ha bisogno.
Ha bisogno di occhi che guardino, orecchie che ascoltino, teste che pensino. E poi si confrontino.
Dialogo, dialettica, pensiero critico, confronto sono per noi elementi funzionali all’evoluzione. Alla crescita.
Abbiamo affidato il nostro Osservatorio Critico alle cure di Vincenza Di Vita, dottore di ricerca in Scienze Cognitive presso l’Università degli Studi di Messina, curriculum Scienze della Performatività “Richard Schechner”, studiosa di Carmelo Bene e il femminile. Giornalista pubblicista, collabora con quotidiani e settimanali nazionali recensendo eventi culturali. Fa parte dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro e di Rete Critica. Insegna Drammaturgia all’Università di Messina. È tra i fondatori di LATITUDINI Rete Siciliana di Drammaturgia Contemporanea.

L’Osservatorio Critico è realizzato coinvolgendo studenti universitari desiderosi di confrontarsi con il mondo del teatro in tutti i suoi aspetti, per questo è stato realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Messina. I partecipanti sono stati selezionati attraverso bando.
Ecco i nomi dei partecipanti per la stagione 2016/17: Carmela Basile, Marina Fulco, Elena Zeta, Stefania Mazzara Bologna, Maria Adelaide Morabito, Giusyrene Pellegriti.

I membri dell’osservatorio critico per la stagione 2018/2019 – i cosiddetti QuasiAnonimiTraditori – sono:
Andrea Ansaldo (DAMS), Angelo Morabito (Giurisprudenza), Giusi Boccalatte (Lingue e letterature straniere), Immanuel Villarmonte (Giurisprudenza), Clement Ijeoma, Dickson Godwin, Richard Imaruagheru Osarodion.

È sempre possibile candidarsi per collaborare, basta inviare una mail con curriculum vitae e lettera motivazionale alla nostra mail quasianonima[at]gmail.com.

 

16 settembre 2019

AFRICAN TRADITIONAL THEATER OR UNKNOWN PERFORMANCES

(DESPITE EUROPEAN COLONIZATION)

BY CLEMENT IJEOMA, DICKSON GODWIN, RICHARD IMARUAGHERU OSARODION

 

Theater in Africa takes many different forms and comes from diverse roots. Indigenous customs, such as storytelling, ritual, dance and masquerades are the oldest types of theater on the continent.

Continua a leggere

18 luglio 2019

SUL MESTIERE MAGICO

L’ONESTÀ DI FARSI DOMANDE PER IMPARARE A GUARDARE PIÙ A FONDO CON LO STUPORE DI UNA BIMBA
di Andrea Ansaldo

Fino a pochi giorni fa ero a Firenze, una città che non ha bisogno di elogi o di riassuntoni storici per rendere giustizia alle sue bellezze.

Continua a leggere

3 aprile 2019

GIUDA. UN DISCEPOLO DAL VOLTO UMANO

di GIUSY BOCCALATTE

Se venisse chiesto chi è la figura del traditore per eccellenza, nella più probabile delle ipotesi il primo a cui si tenderebbe a pensare è Giuda Iscariota, uno dei dodici apostoli di Gesù. Nell’immaginario collettivo si associa a Giuda la perifrasi di traditore per antonomasia,

Continua a leggere

10 marzo 2019

IL NAUFRAGO FELICE

di ANGELO MORABITO

Ulisse è il viaggio, su questo non si discute.

È anche il mare, però.

Un archetipo mitico che permea fortemente l’immaginario letterario occidentale.

Presente in vario modo in alcuni pilastri della letteratura classica, dalle tragedie di Sofocle ed Euripide,

Continua a leggere

3 marzo 2019

ULISSE, SPIRITO INQUIETO

di ANDREA ANSALDO

Il penultimo appuntamento della rassegna Atto Unico. Scene di Vita, Vite di Scena ha avuto luogo ancora una volta a S. Maria Alemanna, alle 18:00 del 24 febbraio 2019. La compagnia QA-QuasiAnonimaProduzioni propone in questa sede qualcosa di inedito per questa rassegna: Ulisse.

Continua a leggere

28 febbraio 2019

TUTTI SIAMO CAINO, TUTTI SIAMO ABELE

DI GIUSY BOCCALATTE

 

Il fratricidio più antico della storia dell’umanità viene interpretato con una chiave di lettura inedita e singolare nel testo Caino. Homo necans, dramma andato in scena il 10 febbraio 2019 nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Maria Alemanna,

Continua a leggere

25 febbraio 2019

WITHOUT A MIRROR: CAINO. HOMO NECANS

BY CLEMENT IJEOMA

It is not easy for someone to compose something meaningful in life that can motivate people to change behavior. Being present at a theater show gives you the chance to add more ideas to you, and so you will be psychologically moved by the ideas of others.

Continua a leggere

23 febbraio 2019

CARTEGGI TRA LUIGI DALLAPICCOLA E PAOLO GRASSI (1972/74)

Su Luigi Dallapiccola (2002 – 2008)
di Fabio Francione

Raccolgo l’invito di Auretta Sterrantino e Vincenza Di Vita di affiancare, in occasione del loro lavoro su e intorno all’Ulisse, ad avviso di chi scrive il capolavoro di Luigi Dallapiccola,  al  carteggio intrattenuto da Paolo Grassi con il compositore di Pisino,

Continua a leggere

19 febbraio 2019

CONFRONTO TRA OPERE PAGANE

A CURA DI ANDREA ANSALDO

Il terzo appuntamento della rassegna Atto Unico. Scene di Vita, Vite di Scena, Caino. Homo Necans, è un’opera di riscrittura della celebre storia biblica nata dalla penna di Auretta Sterrantino. Lo spettacolo vive attraverso le performance di Michele Carvello (Abele) e Giacomo Lisoni (Caino),

Continua a leggere

IL TEATRO CHE NON TRADISCE

A CURA DI ANGELO MORABITO

Traditori. Contro il ministro dei temporali è il secondo appuntamento della sesta edizione di Atto Unico. Scene di Vita. Vite di Scena, diretta da Auretta Sterrantino, che ha debuttato in prima nazionale il 27 gennaio nella Chiesa di Santa Maria Alemanna,

Continua a leggere